SIAMO A:

Via Firenze 4

Fiano Romano

00065 – ROMA

 

TEL 0765 463308

E-MAIL info@medicalclinique.it

WWW.MEDICALCLINIQUE.IT

ORARIO DI APERTURA

Dal lunedì al sabato

dalle 7.00 alle 20.00

 

ORARIO PRELIEVI

Dal lunedì al sabato

dalle 7.00 alle 11.00

 

VISITE SPECIALISTICHE E DOMICILIARI

Tutti i giorni su appuntamento

 

RITIRO REFERTI

Dal lunedì al sabato

dalle 7.00 alle 20.00

 

Lattoferrina e covid-19

Da qualche giorno circolano titoli di giornali che annunciano la strabiliante scoperta della LATTOFERRINA come probabile fattore protettivo nei confronti del COVID-19.

Sempre più pressante è la richiesta da parte della comunità, in primis i genitori, di avere suggerimenti su integratori efficaci per affrontare la (probabile) temibile “seconda ondata” da coronavirus. Negli ultimi giorni ho dedicato qualche ora alla lettura degli articoli scientifici pubblicati al riguardo ed ho deciso di darvi qualche informazione utile e tradotta dal medichese.

Cos’è la lattoferrina?

Si tratta di una glicoproteina che, in realtà, conosciamo bene da moooolto tempo. Pensate che i primi studi risalgono al 1939. Appartiene alla famiglia delle Transferrine (termine che avrete già sentito nominare), coinvolte in molti processi di metabolismo del ferro. Sono ormai noti da tempo i suoi molteplici effetti antinfiammatori, immunomodulatori, antibatterici e antivirali.

Dove si trova la lattoferrina?

La Natura nella sua immensa saggezza e benevolenza la rende una componente del LATTE MATERNO (permettendo di proteggere i neonati e lattanti prima e durante la formazione delle proprie difese immunitarie).

Nᴏɴ sᴛᴀʀᴏ̀ ǫᴜɪ ᴀ ᴛᴇᴅɪᴀʀᴠɪ sᴜʟʟᴇ ᴄᴀʀᴀᴛᴛᴇʀɪsᴛɪᴄʜᴇ ʙɪᴏᴄʜɪᴍɪᴄʜᴇ ᴅᴇʟʟᴀ ʟᴀᴛᴛᴏғᴇʀʀɪɴᴀ(LF) ᴍᴀ ᴇ̀ ɴᴇᴄᴇssᴀʀɪᴏ ғᴀʀᴇ 2 ʙʀᴇᴠɪ ᴄᴏɴsɪᴅᴇʀᴀᴢɪᴏɴɪ sᴜ ǫᴜᴇʟʟᴏ ᴄʜᴇ ᴀᴄᴄᴀᴅᴇ ɪɴ ᴄᴏʀsᴏ ᴅɪ ɪɴғᴇᴢɪᴏɴᴇ ᴅᴀ COVID-19 ᴘᴇʀ ᴄᴀᴘɪʀᴇ ᴄᴏᴍᴇ ʟᴀ LF ᴘᴜᴏ̀ ɢɪᴏᴄᴀʀᴇ ᴜɴ ʀᴜᴏʟᴏ ɪᴍᴘᴏʀᴛᴀɴᴛᴇ.

Per causare infezione, il virus entra nelle cellule mediante alcuni recettori (forse avrete sentito nominare, nel caso del coronavirus l’ACE2, ed uno meno pubblicizzato HSPGs), L’organismo per difendersi, in circostanze normali,attiva una risposta mediante delle citochine che, come dei segnali di allerta, richiamano spostamento di cellule e molecole del sistema immunitario verso la regione colpita.
Quando la minaccia comincia a scemare, il segnale delle citochine si spegne, consentendo la dispersione delle forze di difesa.

In corso di COVID invece, si realizza la cosiddetta ” ” :una risposta immunitaria fuori controllo e continuativa ( ‘ ) e ne derivano danni imponenti su molti organi.

⚠️Durante questo processo assistiamo anche alla liberazione di molecole infiammatorie e di ferro nel sangue, che come per altri microrganismi, rappresenta il pasto preferito .

Bᴇɴᴇ ᴏʀᴀ ᴄʜᴇ ᴠɪ sɪᴇᴛᴇ ʙᴇᴄᴄᴀᴛᴇ ǫᴜᴇsᴛᴏ Bɪɢɴᴀᴍɪ ᴅɪ ᴠɪʀᴏʟᴏɢɪᴀ ᴠᴇᴅɪᴀᴍᴏ ɪ ᴘᴜɴᴛɪ ᴄʜɪᴀᴠᴇ ᴇᴍᴇʀsɪ ʀᴇᴄᴇɴᴛᴇᴍᴇɴᴛᴇ ʀɪɢᴜᴀʀᴅᴏ ʟᴀ LF.

Secondo gli studi IN VITRO, utilizzando LF bovina (molto simile a quella umana), si sono osservati questi effetti:
capacità di legare molecole infiammatorie e il ferro (e renderlo meno disponibile alla scampagnata del virus)
possibile capacità di occupare (e rendere indisponibile al virus) il recettore HSPGs
capacità di stimolare cellule del sistema immunitario (come i neutrofili—> globuli bianchi e le cell. dette natural killer)

Tutti questi effetti (ed altri che non ho citato per brevità) sembrano mostrare la capacità della LF sia:
nella prevenzione
nel trattamento dell’infezione in corso

I dosaggi e le modalità di somministrazione (orale o spray) sono ancora in fase di studio, per determinarne la dose corretta a seconda delle fasi di infezione. (sono stati testati dosaggi da 100 mg a 1000 mg/die, senza effetti avversi).In commercio ne esistono già per uso pediatrico e a mio parere, vale la pena di provare, anche solo per avere un’arma in più contro la miriade di microrganismi che popolano il nostro ambiente.

Autore:

Dott.ssa Valentina Paolucci

Pediatra

Articoli recenti

Call Now ButtonChiama Ora